APL-01 Special Edition

Preamplificatore Linea a valvole

Preamplificatore linea con una circuitazione audio interamente a valvole, Zero Feedback ed in Classe A. Dotato di una raffinata alimentazione con doppio pigreco e filtro induttivo, stabilizzata con un circuito non convenzionale. Concepito per chi punta ad un risultato senza compromessi.

  • Circuito audio interamente a valvole
  • Zero Feedback
  • In Classe A
  • Alimentazione a stato solido con filtro a doppio pigreco, stabilizzata con un circuito non convenzionale
  • 5 ingressi linea sbilanciati
  • 2 ingressi linea bilanciati (a trasformatore)
  • 1 ingresso Aux personalizzabile
  • Ingresso/uscita Tape
  • Uscita a trasformatori
  • 2 uscite linea bilanciate + 2 uscite linea sbilanciate (adatto per multi-amplificazione)
  • Telecomando

Dimensioni: 44x49x19,5(h) cm. Peso: 30 Kg.

Note

Ci sono molti motivi per cui l’APL01-SE può essere considerato un progetto molto speciale. Il motivo principale è che tutto, in questo progetto, è stato ottimizzato per il risultato musicale e non (solo) per quello tecnico. Questa ottimizzazione ha coinvolto numerosi aspetti e non solo quelli che normalmente vengono presi in considerazione. Ecco alcuni esempi.

Il circuito. È interamente a tubi, in pura classe A e Zero Feedback. Si tratta di un circuito che fornisce prestazioni tecniche molto spinte e risultati musicali eccezionali. Si tratta di un SRPPP di 6350/6463 progettato ed ottimizzato per fornire una distorsione con una distribuzione “aurale” delle armoniche, cosa che la rende assolutamente trasparente per l’orecchio umano, come tutti i progetti Riviera. Non ci risultano altri preamplificatori progettati secondo questi criteri e per questi obiettivi. Parlando di distorsione occorre fare una precisazione: contrariamente a come fanno alcuni, Riviera non tenta di “aggiungere” artificialmente alcuna distorsione “eufonica”. Il nostro obiettivo è quello di un risultato assolutamente naturale. Nella progettazione e messa a punto cerchiamo di ridurre il più possibile ogni forma di distorsione, ma soprattutto cerchiamo di far sì che le distorsioni residue abbiano la forma più possibile simile a quella prodotta dall’orecchio umano. Per ottenere questo risultato non usiamo alcuna forma di retroazione ed ottimizziamo ogni dettaglio, dal punto di lavoro dei dispositivi attivi alla scelta del migliore mix per quanto riguarda i passivi a molto altro ancora.

L’alimentazione. Non è switching: è un alimentatore lineare tradizionale e molto sovradimensionato, grazie ad un trasformatore di alimentazione di oltre 200VA (un “dettaglio” abbastanza inusuale in un preamplificatore). Ma non è questo l’importante. Il punto chiave è che anche l’alimentatore è stato pensato e sviluppato pensando alla musica, con l’impiego di soluzioni inconsuete e piuttosto eleganti. Ad esempio il filtraggio, realizzato con un filtro a doppio pigreco induttivo. L’alimentazione anodica è stabilizzata ma non con un classico regolatore serie: è uno stabilizzatore parallelo che usa un circuito piuttosto originale. Complessivamente nel preamplificatore ci sono 6 distinte alimentazioni stabilizzate.

Gli ingressi bilanciati (veri) sono realizzati con trasformatori di elevatissima qualità, con nucleo in mumetal e schermatura esterna in mumetal.

Il controllo di volume. Viene impiegato un potenziometro motorizzato TKD della massima qualità, con una configurazione interna di tipo Ladder che lo distingue da qualsiasi altro componente sul mercato. Il risultato è comparabile a quello dei migliori attenuatori a scatti, ma con la gradualità nella regolazione tipica di un vero potenziometro. Viene inoltre montato elasticamente sul telaio per evitare la trasmissione di vibrazioni dal motore.

Il controllo di bilanciamento. È realizzato con due potenziometri separati per Left e Right, montati sull’uscita e non sull’ingresso. Questo consente di evitare di mettere due potenziometri in cascata all’ingresso (volume e balance, come accade normalmente), poiché riteniamo che questa soluzione porti ad un significativo degrado del risultato sonoro.

L’unico condensatore sul segnale non è un singolo componente ma un mix di tre condensatori di diverso valore e che usano tre diverse tecnologie, selezionati ed ottimizzati per il miglior risultato sonoro.

L’uscita bilanciata è realizzata con trasformatori custom di eccezionale qualità. Poiché riteniamo che questi componenti contribuiscano ad ottenere un risultato di riferimento, li abbiamo usati anche sull’uscita sbilanciata. In questo modo possiamo essere certi che il risultato offerto dall’uscita bilanciata e da quella sbilanciata siano assolutamente uguali.

Lo chassis. Riteniamo che il comportamento meccanico di un apparecchio, in particolare di un preamplificatore, abbia un’influenza significativa sul risultato sonoro. Ecco perché abbiamo messo una cura maniacale nella realizzazione della parte meccanica di questo preamplifcatore. Questo è un altro aspetto di quella ottimizzazione di cui si parlava prima. L’APL01-SE pesa oltre 25kg, con molte pari lavorate dal pieno: non pensiamo di dover aggiungere altro.

Quando facciamo riferimento alle valutazioni di ascolto ed alla ottimizzazione del risultato sonoro, ci teniamo a precisare che non ci focalizziamo su un solo aspetto del risultato (la migliore risoluzione, la massima dinamica, il maggiore impatto, i bassi più profondi, la maggiore velocità e così via). La nostra ricerca punta ad ottenere il miglior equilibrio tra tutti gli aspetti della riproduzione, poiché ogni aspetto è importante nella musica. Se si estremizza un solo aspetto lo si fa a scapito dell’equilibrio complessivo, si perde l’armonia tra i diversi aspetti e si finisce per perdere la musica e la musicalità.

Il nostro obiettivo, con ciascun prodotto Riviera, è quello di riprodurre la musica nel modo più naturale possibile, come in un concerto dal vivo.